Libri giornalistici sul ciclismo

I 10 migliori libri storici sul Ciclismo

di Annamaria Gloder 09/03/2022 18:26

I libri storici piu emozionanti per conoscere la storia del ciclismo secondo il Team Cani & Porci.

Il ciclismo divenne uno sport quasi contemporaneamente alla diffusione della bicicletta. Nella seconda metà del XIX secolo si svolsero le prime competizioni agonistiche e nel 1968 le prime gare ufficiali. Erano massacranti, anche per via delle condizioni delle strade. Nel 1903 nasce il Tour de France e nel 1908 in Italia si organizza il primo Giro d’Italia. Nel 1912 si svolgono le prime competizioni tra professionisti. Dopo la Seconda Guerra Mondiale, il ciclismo diventò simbolo della rinascita e a metà del’900 lo sport su due ruote diventò il più popolare in assoluto. 

Vi abbiamo fornito alcune date significative ed importanti però è giusto sottolineare che il ciclismo di oggi è il risultato di una storia che parte dall’800 e arriva fino a noi. Personaggi come Bottecchia, Girardengo, Binda, Bartali, Coppi, diventeranno famosi per le loro imprese non facili, percorrendo strade in Italia e in Europa ancora poco accessibili e di rado asfaltate. La fatica era intesa come gioco, come una scommessa. La radio ed in seguito la televisione, rievocavano le loro imprese. I grandi rivali si combattevano tra insulti, sgomitate, vendette e trionfi, accendendo sempre più i cuori dei tifosi.

Il ciclismo dei giorni nostri non è lo stesso rispetto al passato. Le avvilenti storie di doping lo dimostrano. C’è la differenza tra essere un campione e un buon corridore.

Le storie e la grande epopea del ciclismo vengono raccontate in molti libri storici sul ciclismo. Leggendoli si potrà capire, l’evoluzione dello sport a pedali ma anche si potranno vivere le emozionanti vicende, vittorie e retroscena vissute sia dai pionieri del passato, sia dai migliori corridori del presente.

Indice dei libri :

la grande storia del ciclismo

La Grande storia del Ciclismo

di Beppe Conti

Il racconto di tutto il grande ciclismo, a partire dalle avventure dei pionieri di fine ottocento. La nascita del Tour de France e del Giro d’Italia, di tante spettacolari classiche, le stagioni dei primi eroi popolari di questa infinita storia.

Alfonsina e la strada

Alfonsina e la strada

di Simona Baldelli

La ciclista che sfidò il maschilismo sportivo, partecipando come unica donna al Giro D’Italia nel 1924.

Le leggende del cliclismo

Le Leggende del Ciclismo

di Beppe Conti

La storia del ciclismo attraverso la storia di 30 campioni del passato.

Gino Bartali

Gino Bartali – l’Eroe del ciclismo che salvò gli ebrei.

di Leo Turrini

Un campione, un eroe, un grande uomo.

campionissimi 1

Campionissimi

di Maurizio Crosetti

Tappe di una corsa d’altri tempi con campioni che rimarranno per sempre nella storia del ciclismo.

Ciò che conta è la bicicletta

Ciò che conta è la bicicletta

di Robert Penn

La bicicletta il più popolare mezzo di trasporto nella storia e una delle più grandi invenzioni dell’umanità. Robert Penn ci ha anche fatto il giro del mondo.

Storia sociale della bicicletta

La storia sociale della bicicletta

di Stefano Pivato

Una storia straordinaria che attraversa tutte le vicende del Novecento, i trionfi di Coppi e Bartali, per giungere ai giorni nostri.

Ciclismo - gloria e tragedie

Ciclismo. Gloria e Tragedie. Le imprese e i drammi di un’epopea sportiva.

di Beppe Conti

Le imprese sportive e i drammi umani di indimenticabili campioni che hanno reso, e rendono, il ciclismo una grande epopea moderna.

Quasi nemici

Quasi nemici. Le grandi rivalità che hanno infiammato la storia del ciclismo.

di Dario Ceccarelli

La storia, non solo sportiva, delle grandi rivalità del ciclismo. Una storia di coppie contro. Dai tempi del Diavolo Rosso fino a quelli di Marco Pantani, passando per Coppi e Bartali, Moser e Saronni, Merckx e Gimondi, Bugno e Chiappucci.

1961, l'anno in cui vinse il fantasma di Coppi

1961 L’anno in cui vinse il fantasma di Coppi.

di Marco Ballestracci

Alla partenza del Giro d’Italia del 1961 Arnaldo Pambianco, romagnolo di collina, venticinque anni, è un bel corridore, ma non un campione. Per questo nessuno s’aspetta che, tre settimane dopo, possa arrivare primo in maglia rosa a Milano.

Condividi questa pagina sulle tue pagine social:

di Annamaria Gloder 09/03/2022 18:26

Lascia un commento

Tutti le news
A.S.D. Team C. & P., Via Jacopo da Ponte 23, 36022 Cassola. P.iva 03726930245 Cookie e Privacy Policy Design By Marco Berdin